live in Burla… e

 

“… A volte vorrei vivere nell’aria

E rimanere sospeso senza più ostacoli

Giocare coi mostri delle mie insicurezze

E trasformarli in canzoni come un miracolo

Su tutta la terra che corre sotto i piedi

Come un mappamondo di pezzi fragili

C’è ogni uomo che cerca e cerca la sua idea

Insegue la verità e il suo contrario

La musica fa sognare e volare capire

La musica da la forza di reagire

La musica fa viaggiare senza partire

La musica fa capire ciò che vuoi capire…”

(Litfiba, “La musica fa”, 1995)

è così…

la musica è unica.

rapisce, stupisce…

ti porta dove non sai,

dove non avresti pensato…

ma se ti porta lì,

è perché LEI SA che tu ci puoi andare.

ci puoi andare in quel momento,

perché in quel momento sei pronto per vivere intensamente e condividere quelle emozioni: paura, ansia, trepidazione, sfogo, gioia…

a un certo punto la musica ti fa capire che puoi unire dei puntini. come nel gioco enigmistico…

è un paradosso che proprio un’esperienza come questa, proprio in questo momento storico di social a manetta, non possa essere condivisa se non con parole. già, parole e basta. niente foto, niente video, in carcere non sono ammessi.

CARCERE???

Leggi tutto “live in Burla… e”